Home ] Su ]

CRISTINA SENZA LABBRA

 

Il medley contenente una parte di tutti i brani, è disponibile su Youtube

Questo album è anche su 

 

Poesie sognanti. Fiabe di vita e d'amore. Le parole e la musica ti trasporteranno in un mondo quieto e fantastico e ti regaleranno le loro delicate emozioni.
 

I brani sono tutti scaricabili gratuitamente

dal 1.9.2015

 

se invece decidi di contribuire alle spese... :)

ECCO COME ACQUISTARE L'ALBUM

(o i singoli brani)

Puoi trovare la versione DIGITALE:

Puoi ordinare la versione FISICA del CD:

 

 

 

ASSAGGIO

 clicca sopra il singolo MP3 e potrai ascoltare un breve estratto del brano

 

TESTO

scarica il testo originale: potrai gustare meglio l'ascolto del brano

 

ACCORDI CRD

se hai un software di lettura crd, suoni uno strumento e vuoi riprodurre il brano, scarica gli accordi in questo formato

 

ACCORDI CRD

se non hai un software di lettura crd, suoni uno strumento e vuoi riprodurre il brano, scarica gli accordi in questo formato

KARAOKE

se hai un software di lettura karaoke (es. VanBasco, scaricabile gratuitamente in rete), divertiti a cantare il brano su una base arrangiata, mentre a video scorrono le parole

BASE

puoi scaricare tutte le basi strumentali, sia in formato midi che in formato mp3

 

SPARTITO

gli spartiti si riferiscono ai brani così come sono stati dichiarati alla SIAE e sono completi di accordi ed eventuali cori

 

NOTE

puoi conoscere ulteriori curiosità sul brano: sulla sua genesi, su chi l'ha cantato, sulla eventuale dedica.

 

 

CRISTINA SENZA LABBRA

Questo album è anche su 

 

TITOLO

mp3

GRATUITO

TESTO

ACCORDI CRD

ACCORDI PDF

SPARTITO

BASE MIDI

BASE MP3

KARAOKE

VIDEO

NOTE

TITOLO

 

  INTERO ALBUM                

medley

     

1

Freedom in the wind

MP3

TES

CRD

PDF

SPA

MID

BAS

KAR

freedom

INF

Freedom in the wind

1

2

Grigio

MP3

TES

CRD

PDF

SPA

MID

BAS

KAR

grigio

INF

Grigio

2

3

La Scelta

MP3

TES

CRD

PDF

SPA

MID

BAS

KAR

INF

La Scelta

3

4

Aveva un vestito

MP3

TES

CRD

PDF

SPA

MID

BAS

KAR

 

INF

Aveva un vestito

4

5

Senza fretta

MP3

TES

CRD

PDF

SPA

MID

BAS

KAR

 

INF

Senza fretta

5

6

Hey Musungu

MP3

TES

CRD

PDF

SPA

MID

BAS

KAR

HeyMusungu

INF

Hey Musungu

6

7

Sognai di sognare

MP3

TES

CRD

PDF

SPA

MID

BAS

KAR

Sognai

INF

Sognai di sognare

7

8

Cristina senza labbra

MP3

TES

CRD

PDF

SPA

MID

BAS

KAR

 

INF

Cristina senza labbra

8

9

Sparavano sui nostri sorrisi

MP3

TES

CRD

PDF

SPA

MID

BAS

KAR

sparavano

INF

Sparavano sui nostri sorrisi

9

 

Questo album nasce dall'incontro della poesia di Samuele con la musica di Mauro. E poi si concretizza con un nuovo incontro: quello con le voci fresche e struggenti di Stefano e Chiara. IL brano iniziale, "Freedom in the wind", prende spunto da una sorta di "visione" del poeta di fronte al quadro "La Libertà" di Delacroix. L'armonizzazione piuttosto "gospel" ne veicola la forza incisiva. "Grigio", è un sogno d'amore dedicato a Sara: quasi un disegno, sposato ad una musica piuttosto orecchiabile ma non banale. "La scelta", suggerita da una storia di vita vissuta, racconta di un amore complesso e mai scontato, che si conclude in maniera molto sofferta. "Aveva un vestito", è la narrazione sognante di un incontro dal quale si ipotizza l'inizio di una fantastica storia d'amore, nella realtà mai concretizzata! Senza fretta, dedicata a Mary e alla sua guida sicura e paziente, ci riporta al tema della strada e della pazienza che occorre per percorrerla. "Hey Musungu" è stata invece pensata per Simone, tornato dal suo viaggio in Africa con una miscela di emozioni forti e di parole diverse. "Sognai di sognare", ci conduce attraverso un sogno ad occhi aperti ad una realtà meditativa e illuminata, che rasserena l'animo. "Cristina senza labbra", la fiaba che dà il titolo a tutto l'album, è una storia emozionante e inquietante che cattura per la sua originalità e per un finale di grande coinvolgimento. Infine, "sparavano sui nostri sorrisi": un gioco, che incastra un testo piuttosto duro in una musica rockettara apparentemente leggera: quasi burlesca. Paradigma delle contraddizioni che spesso si incontrano nel quotidiano. Ma anche della possibilità di "fuggire via... vedendo solo l'allontanarsi debole del vento".

 

Questo ALBUM "esce" il 19 marzo 2014: festa del papà...!

E non a caso!

Infatti, lo dedico ai papà.

Ma soprattutto a un papà "speciale", che ho avuto la fortuna di conoscere un po' più da vicino.

Un papà che è capace di vivere il disagio del suo bambino con coraggio e senza piagnistei.

Di accogliere da ogni persona il bello che ha in sè.

Di vivere la malattia come una opportunità di guarigione o quantomeno di sollievo.

Di dare valore a ogni piccolo passo, a prescindere dalla distanza che rimane da colmare.

 

A lui, dedico il tempo e l'amore che ho profuso su questa idea.

A lui e a tutti i padri che si donano, anima e cuore, per rendere il mondo un po' migliore per i propri figli.

 

 

Mauro                  

  

Ridi ridi e batti forte e poi.

Ridi ridi e senti il cielo e tu.

Che fai. Piove piove ho già paura,

 chiudi gli occhi.

Stringi forte le mie mani.

Stringi forte il mio collo, sembra quasi.

Sembri quasi soffocarmi.

Sembra quasi, ridi ridi.

E poi, a volte gridi e non so perché,

E non capisco e non capisce ciò che dici

ed io non vedo ma ho gli occhi ben aperti.

E muovi troppo veloce quelle mani

che io non ho amato mai.

Non conosco il suo sapore e

 dimmi cosa vuole adesso, cosa lei cosa lui.

Ridi ridi ed io non ho voglia ora.

Lasciami ti prego respirare.

Ridi ridi e batti forte,

ogni goccia io ascolto

ed ogni goccia sento arrivare a terra.

Finalmente ti accorgi che esiste un mondo

oltre alle tue parole

e guardi in alto a volte. Mi guardi.

E capisci le mie parole e capisci i miei sorrisi

se solo tu,

fossi simile alle mie mani.

Se solo tu, davanti a me,

fossi uguale ai miei colori.

Se solo potessimo, per qualche istante,

anche solo uno,

colorare il cielo. Lo faremmo bellissimo.

Ridi ridi e poi ricordi di quei giochi

che facevi e che avresti voluto fare.

Ridi ridi, ed io non so con te giocare.

Ed allora. Smetti di ridere.

Piangi piangi e non capisco.

E non capisci.

Piangi piangi e cerco te.

Piangi piangi e le tue mani.

Piangi piangi ed il cielo. Dobbiamo ancora colorarlo.

E non capisci.

Ridi, ti prego, ridi.

Non capisco le tue parole,

non capisco le tue grida.

I tuoi gesti poi, io non li comprendo.

Ma ridi, ti prego, padre, ridi.

Io continuerò a guardarti.

 

Samuele       

 

Il ricavato pervenuto fino al 31.8.2015 è stato

interamente devoluto a

(clicca sul logo per saperne di più)

"Esiste un mondo dove la corsa cessa di essere fatica e diventa sorriso,

sorriso anche sul volto di chi è rimasto indietro.


Questo è il mondo di Running Angels,

un luogo dove gli angeli non volano, corrono


e portano a camminare e correre ragazzi e adulti

con disabilità cognitiva, relazionale e non solo.


Corriamo con loro, insieme arriveremo lontano."